UN’ESTATE AL MARE 1/07/2019 – 11/07/2019

Il rumore delle onde

Il rumore delle onde è considerato un rumore bianco, ovvero un suono che deriva dalla somma di tutte le frequenze udibili.

Questa tipologia di rumori la possiamo ritrovare soprattutto in natura, nel soffio del vento o nella pioggia battente.

Il suo effetto è quello di infondere calma e sicurezza perché richiama lo stesso rumore che sentivamo nel posto più sicuro di tutti: la pancia della mamma.

ATTIVITA’  SVOLTE

“La tappa Gustosa”

Ogni sera camminando nel lungo mare dopo circa 3,4 km è arrivato il momento più atteso della giornata… Gelato per tuttiiiiii!!

“E’ l’ora dei tuffi in acqua”

Alle 11:00 e alle 16:00 tuffi in acqua per i grandi e i piccini.

“Chi cade perde”
Abbiamo sistemato due secchielli per terra ad alcuni metri di distanza. Due giocatori ci sono saliti sopra e ognuno ha preso in mano l’estremità di una fune. Ha vinto chi è riuscito a far cadere l’altro dal secchiello, senza cadere a sua volta.

” Le biglie”
E’ stata costruita  una pista per le biglie nella sabbia: sono state create delle difficoltà, come curve inaspettate o impervi saliscendi. E’ stata messa sulla pista una biglia per ogni giocatore e a turno dovevano farla rotolare a colpi di schicchera (un rapido movimento della mano che viene compiuto facendo scattare l’indice sul pollice). Ha vinto chi riuscito a fare tre volte il giro nel minor tempo possibile.

 “La statua umana”
Su dei foglietti di carta sono state scritte due parti del corpo (ad esempio ginocchio-naso).Si sono fatte due squadre e a ogni giocatore è stato dato un foglietto. Il primo e il secondohanno  letto le istruzioni contenute e hanno dovuto  unire le due parti indicate.  Ha vinto la squadra che rimane più a lungo in piedi con tutte le parti indicate attaccate.

” Beach volley”
Un bel modo per far divertire i ragazzi più grandi è stato quello di puntare sull’attività fisica. La prima cosa da fare è stata il campo di gioco, la seconda cosa da fare, ma la più importante è stato il sorriso di ogni partecipante.

Questo e molto altro è stato fatto in questi primi 10 giorni di Luglio con la Casa Famiglia “Il nido delle Aquile”, a Settembre di nuovo in spiaggia con “Il Volo delle Aquile”…

Un ringraziamento speciale va all’equipe psico-educativa per aver realizzato tutto questo.

Arrivederci al prossimo anno!!

TORNEO “SKROKKIA FRA” 20/07/2019

TORNEO “SKROKKIA FRA”

20/07/2019 C/o campo sportivo comuna di Scopptio

Organizzato dall’Associazione “IL CENACOLO DEGLI ANGELI”

Con la partecipazione della Casa Famiglia “Il volo delle Aquile” di Preturo e “Il nido delle Aquile” di Pizzoli

Progettista: Marco Rotilio

SQUADRE PARTECIPANTI:

1) COLLEMAGGIO

2) 99 CANNELLE

3) SAN BERNARDINO

4) IL CASTELLO

Finalita del progetto:

L’importanza dell’attività fisica in adolescenza

Lo sport, oltre a essere importante per lo sviluppo sano e armonioso del corpo, è fondamentale perché favorisce una crescita cognitiva, emotiva e sociale. In questo periodo della vita, così ricco di cambiamenti fisici e non, praticare attività sportiva rende più consapevoli della nuova identità corporea.

Inoltre, imparando l’importanza dell’impegno, del rispetto delle regole e della tolleranza, i giovani si misurano con le proprie capacità e con gli altri.

Le potenzialità educative

L’attività sportiva aiuta gli adolescenti a incanalare gli istinti aggressivi in maniera socialmente accettata, a essere responsabili, a prendere iniziative, a socializzare e a cooperare. Inoltre, insegna a pensare e a essere propositivi.

Sono davvero grandi le grande potenzialità educative dello sport che, come la famiglia e la scuola, trasmette valori, principi ed esperienze di vita. Un bagaglio importantissimo perché contribuisce a formare la personalità.

C’è sempre una motivazione per scegliere uno sport…

Uno dei motivi principali è il desiderio che i ragazzi hanno di farsi notare dagli altri: la pratica di uno sport, infatti, potrebbe renderli popolari e importanti. A questo si aggiunge il desiderio di trarre piacere dalle sfide e sperimentare qualcosa in cui ci sente o si è bravi.

Inoltre, dai 13/14 anni, i ragazzi cominciano a essere consapevoli che forma fisica e abilità sono fattori importanti: provano divertimento nel fare esercizi e giochi.

I benefici: dal benessere fisico a quello mentale

Gli adolescenti che praticano lo sport, inoltre, sono più sicuri, perché la pratica sportiva migliora la stima e il movimento serve a controllare le emozioni e a combattere lo stress: possono così scaricare tensioni, ansia e stanchezza derivanti dalla scuola e dallo studio.

 

AFFACCIARSI A NOI

Il 20/12/2018 con i ragazzi della casa famiglia “Il Volo delle Aquile” e “Il Nido delle Aquile” abbiamo esposto il nostro spettacolo presso il Teatro Ridotto dell’Aquila. Lo spettacolo era composto da 5 finestre ognuna delle quali ha rappresentato delle qualità soggettive come la finestra bellezza e altre come la finestra violenza che hanno rappresentato dei rischi che ognuno di noi tutti giorni può essere portato a vivere o in prima persona o ad assistere con episodi che coinvolgono terzi. Ogni finestra aveva delle scalette ben strutturate e ben definite. Al centro di queste abbiamo trovato i nostri bimbi e i nostri ragazzi. Hanno saputo gestire i loro stati d’ansia, con l’aiuto dell’equipe psico educativa, tanto da richiedere ogni giorno un eventuale replica del loro spettacolo.